Ricette_Chef-Giuliano-Pellegrini-246x300

Ostrica Belon fritta in pinzimonio

Ostrica Belon fritta in pinzimonio di olio di frantoio, aceto, scalogno e pomodoro

Giuliano Pellegrini
Inizia il suo cammino nella primavera del 1984…oggi dopo anni di grandi successi dice “Non mi sono mai permesso d’inventare nulla ai fornelli. Mi sono sempre rifatto ai gesti ed alle cose viste in casa da ragazzo. Una cucina, quella, fatta di ricordi e intuizioni semplici ma sempre rispettando la volontà della gioia. Nascono piatti “normali” e meravigliosi, insieme”.
Giuliano Pellegrini – Ristorante Lio Pellegrini, Bergamo

 

 

 

Ingredienti (per 1 persona)
3 ostriche belon
olio di semi di arachide
olio extravergine di oliva
aceto
origano
1 scalogno
1 pomodoro maturo
pepe nero macinato
basilico
Per la pastella: 1 cucchiaio di farina bianca, 1/2 bicchiere di acqua, 1 pizzico di lievito di birra

 

 

Preparazione: aprite un’ostrica viva, staccatela dal guscio e posatela su carta assorbente per asciugarla bene. Recuperate il liquido della conchiglia e tenetelo da parte. Passate l’ostrica nella pastella, tenuta a bagnomaria nel ghiaccio, e friggete in abbondante olio di semi di arachide. Scolate e asciugate dall’olio in eccesso l’ostrica. Riponetela nella sua conchiglia dove avrete prima aggiunto un’emulsione di olio, aceto, acqua dell’ostrica tenuta da parte, scalogno tritato finemente, pepe nero macinato al momento ed un battuto di pomodoro maturo precedentemente poco condito con olio, sale, pepe, origano e basilico.

Tags: