nasello

Nasello all’acqua pazza

Si tratta di una cottura “all’acqua pazza”, metodo tipico della cucina napoletana. È una preparazione semplicissima, rigorosamente in bianco, estremamente economica, gustosissima e molto leggera perché prevede l’utilizzo di pochissimo olio. Il pesce si cuoce nel brodetto che si forma durante la cottura o aggiungendo pochissima acqua. L’acqua pazza rappresentava un piatto tipico dei pescatori che, rimanendo lontani da casa per giorni e giorni, si cibavano del pesce cosiddetto povero e lo cucinavano come potevano. Pare che il termine “acqua pazza” derivi dal fatto che i pescatori usassero acqua di mare a cui aggiungevano del vino, rendendo l’acqua ubriaca e quindi pazza.

 

INGREDIENTI (X 4 PERSONE):

4 filetti di pesce bianco, 16 pomodorini datterini, vino bianco q.b., 1/2 cipolla bianca tritata, 1 spicchio d’ aglio (se si gradisce), 1 cucchiaio di capperi sotto sale, 20 olive nere denocciolate, sale, pepe, peperoncino e prezzemolo tritato q.b.

 

Appassire la cipolla tritata finemente in un tegame antiaderente, una volta che si è dorata, mettere i filetti di pesce, salare a piacere, spolverare con il peperoncino, unire i pomodori tagliati  in 4 , le olive denocciolate e i capperi dissalati.

Cuocere il tutto coprendo con un coperchio a fuoco moderato per 15 minuti.

Servire ben caldo con il prezzemolo tritato e pepe a piacere.

 

CURIOSITA’: Il nasello ha carni bianche, piuttosto magre e delicate ma gradevoli, ragion per cui viene considerato un pesce pregiato. Il nasello, come il merluzzo, la mostella, la molva ecc., ha tessuti particolarmente digeribili, nutrienti, e viene impiegato con successo nell’alimentazione dell’infante in divezzamento; il nasello si presta notevolmente a metodiche di cottura elementari quali bollitura e cottura al vapore, ma anche in padella con aglio e prezzemolo o in salsa di pomodoro. Il nasello ha un apporto energetico molto basso e conferito principalmente dalle proteine ad alto valore biologico. In Orobica Pesca abbiamo 2 provenienze di Nasello e circa 7 di Merluzzo.