Consumare pesce in gravidanza migliora lo sviluppo cognitivo dei bambini

E’ quanto risulta da uno studio del pubblicato sul Journal of Clinical Nutrition condotto presso l’Università di Granada.

I ricercatori hanno analizzato le concentrazioni di acidi grassi omega 3 e  omega 6 – sostanze di cui è ricco il pesce – presenti nei campioni di sangue prelevati da oltre 2mila donne alla ventesima settimana di gestazione e dal cordone ombelicale dei feti per cercare di capire come il consumo di pesce fresco possa influire sulle capacità mentali dei nascituri.

I risultati? I figli delle donne che in gravidanza avevano consumato più pesce hanno riportato migliori risultati nei test di intelligenza verbale, delle abilità motorie sottili e del comportamento pro-sociale.

Senza trascurare il fatto che un adeguato apporto di grassi in gravidanza e nel neonato è fondamentale per il normale accrescimento della retina e delle membrane cerebrali del bambino.

All’atto pratico risulta importante consumare pesce due-tre volte a settimana.